Lettera Di Saluto Del Dirigente Scolastico

Carissimi alunni, genitori, docenti e personale ATA,
in occasione della conclusione dell’anno scolastico 2016/17 e della mia esperienza presso l’istituto, mi è gradito rivolgere a tutti Voi un caro saluto e l’augurio per un sereno nuovo anno scolastico.
Quello appena trascorso è stato un anno ricco di successi, emozioni e soddisfazioni per tutti noi: molti nostri studenti hanno partecipato con entusiasmo e serietà a gare, olimpiadi di italiano, fisica, scienze, neuroscienze, inglese, matematica e robotica, competizioni come Romecup e NASA SPACE APPS CHALLENGE e si sono impegnati con responsabilità negli organi collegiali, nelle attività di ASL, nei progetti e nell’organizzazione delle attività di didattica alternativa, condividendo con la Dirigenza e i docenti una parte importante del loro percorso di crescita.
Il processo di miglioramento avviato con fatica, forte senso del dovere, attenzione alle relazioni umane nel settembre 2012 e pian piano sempre più condiviso da alunni, docenti e genitori ha portato a risultati evidenti:
ben 13 cento, di cui uno con lode , agli Esami di Stato, esiti soddisfacenti per gli alunni che hanno proseguito gli studi universitari con successo o si sono inseriti nel mondo del lavoro, adesioni a tutte le iniziative organizzate dalla scuola.
Nell’a.s. 2016/2017 l’impegno dell’I.I.S. “ Via Copernico” è stato notevole:conferenze scientifiche
organizzate in orario curricolare, corsi di Lingua Inglese completamente gratuiti finalizzati al conseguimento delle certificazioni Cambridge PET, FCE e BEC., corsi di L2, lezioni di conversazione in lingua inglese in tutte le classi tenute da studenti provenienti dal Messico e dall’Uruguay, giornate di lettura di opere letterarie, incontri di orientamento universitario e di approfondimento in collaborazione con l’ Università Sapienza di Roma, l’ Universidad de Chile, Fondazione Mondo Digitale, la Società Italiana di Neuroscienze,
l’INPS, l’Agenzia delle entrate, l’INFN di Frascati, incontri di approfondimento su tematiche ambientali e umane tenuti dalla Diocesi Suburbicaria di Albano, conferenze sulla cultura del mare e sul tema della legalità……………….
La nostra scuola, sempre più inserita e integrata nel territorio di Pomezia, impegnata nella diffusione della cultura della legalità, ha organizzato ben due convegni, trattando tematiche estremamente interessanti, quali la Sicurezza nazionale ed estremamente coinvolgenti quali la violenza di genere, con la partecipazione di Autorità, magistrati, imprenditori, rappresentanti dell’Arma dei carabinieri, delle Forze di polizia, della Guardia di Finanza e dell’Associazionismo locale e dei nostri alunni del laboratorio teatrale sulla legalità e del laboratorio integrato.
Abbiamo creato occasioni di sensibilizzazione, riflessione e informazione, offerto testimonianze reali.

Non è possibile dimenticare la giornata emozionante vissuta il 10 Marzo con Alberto Sed, reduce dell’Olocausto della Seconda guerra Mondiale durante la quale studenti attenti, rispettosi e commossi hanno ascoltato e condiviso pagine di storia.
Abbiamo realizzato un’innovativa Aula 3.0, un nuovo sito web, una piattaforma per la somministrazione di questionari di valutazione della scuola da parte di tutta la comunità scolastica, un’ officina della robotica, un nuovo laboratorio di sistemi, stiamo concludendo la procedura di acquisto di 10 monitor touch, abbiamo in questi giorni ottenuto finanziamenti per € 82.137,00 per il nostro progetto sull’integrazione ed inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità ed € 39.774,00 per il progetto E-skills 4 e-inclusion, sono già stati predisposti gli atti necessari per il rinnovo di tutte le dotazioni tecnologiche dei laboratori e siamo in attesa degli esiti della partecipazione ad altri bandi PON.

Tutto questo è stato possibile grazie a docenti, alunni, genitori, imprenditori, associazioni, che hanno condiviso con questa Dirigenza valori e scelte arricchendo la nostra scuola e operando sinergicamente nell’educazione- formazione dei giovani.Al termine di questa faticosa ma entusiasmante avventura, prima di intraprendere una nuova esperienza presso il Liceo Democrito, un ringraziamento speciale va ai miei due preziosissimi collaboratori, Stefano Arciero e Orietta Lo Tito, che con passione, presenza costante, professionalità e forte senso di appartenenza
alla scuola, mi hanno affiancato facilitando l’attuazione di un processo di miglioramento riconosciuto anche dalla comunità locale.
Un grazie di cuore anche alle funzioni strumentali, al responsabile del sito web, Prof. Giuseppe Cosentini, ai coordinatori di classe, ai responsabili di dipartimento, al DSGA, Claudio Costanzelli, al personale ATA, alle organizzazioni sindacali, a voi tutti che giornalmente, con serietà, abnegazione ed entusiasmo, avete svolto il vostro lavoro, avete contribuito con progetti innovativi ad arricchire la didattica della scuola ed avete saputo dare vitalità e senso a tutte le attività messe in atto.
Sono stati cinque anni ricchi di relazioni umane e formative durante i quali ho apprezzato il vostro talento e la vostra collaborazione.
Un particolare, sincero ringraziamento va all’Amministrazione comunale che, anche nei momenti difficili, ha sostenuto l’operato dell’istituto “Via Copernico”.
Grazie ai ragazzi che, con allegria e vitalità, hanno ravvivato il mio lavoro quotidiano.
Oggi più che mai mi preme ricordare anche agli studenti che la scuola deve essere luogo di formazione, di ricerca, volano di opportunità per i giovani, luogo di condivisione non solo di regole, ma soprattutto di valori umani, di educazione al rispetto dei diritti dell’altro, soprattutto in un momento storico come quello che abbiamo vissuto e tuttora stiamo vivendo. Mi riferisco ai cruenti attacchi di Bruxelles, alla strage sul lungomare di Nizza, agli attentati di Berlino e Barcellona e al grave bilancio di vittime, anche connazionali. Ricordate che la conoscenza è il più valido antidoto non solo contro la disoccupazione ma anche contro la paura causata da minacce pervasive di diversa matrice, che la conoscenza è necessaria per non dimenticare, per garantire libertà, solidarietà, uguaglianza e per diventare cittadini responsabili.

Socrate diceva “Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l’ignoranza”.
Proseguite con entusiasmo il lavoro iniziato raggiungendo risultanti sempre più brillanti.
                                                                                                                    

                                                                                                                       Il Dirigente Scolastico
                                                                                                                            Angela Gadaleta

Allegati